Suppliers register

Sono aperte le iscrizioni all’Albo Fornitori della Fondazione Idis-Città della Scienza

Regolamento Albo Fornitori della Fondazione Idis-Città della Scienza

Premessa
L’Albo Fornitori della Fondazione Idis-Città della Scienza è l’elenco dei soggetti accreditati e ritenuti idonei, a giudizio insindacabile dell’Ente, a soddisfare con continuità per requisiti, specializzazione, capacità e serietà, le proprie esigenze di approvvigionamento di beni e servizi, con esclusione delle prestazioni professionali e delle collaborazioni esterne per consulenze, ricerche, indagini e attività simili.

Qualora, per le particolarità o l’elevata specializzazione delle forniture necessarie, non sia possibile individuare soggetti cui richiedere offerta attraverso l’Albo ovvero qualora sia ritenuto utile ampliare la concorrenzialità, resta salva la facoltà dell’Ente di ricorrere al mercato anche in via diretta.

L’Albo Fornitori è articolato per categorie merceologiche ed eventuali sotto categorie, identificanti l’ambito di fornitura di beni e/o servizi per i quali l’azienda si potrà proporre. Ciascuna azienda, coerentemente con il proprio oggetto sociale, potrà proporsi per più categorie merceologiche.
Tutta la modulistica ed il Regolamento sono disponibili sul sito web della Fondazione IDIS-Città della Scienza all’indirizzo www.cittadellascienza.it

1. Requisiti per l’iscrizione all’Albo
L’iscrizione all’Albo è aperta agli operatori:
- Regolarmente iscritti presso le competenti Camere di Commercio, Agricoltura, e Artigianato o presso altri registri o albi, ove previsto dalla normativa vigente, in relazione alla configurazione giuridica del richiedente;
- in possesso di tutti i requisiti previsti dalla legge per l’esercizio dell’attività per la quale è richiesta l’ammissione;
- in possesso d’idonei requisiti di carattere morale e che, pertanto, non si trovino in alcuna delle cause di esclusione dalla partecipazione alle procedure di affidamento di lavori, forniture e servizi previste dall’articolo 38 del D.Lgs. n. 163/06.

2. Modalità di iscrizione all’Albo.
Per richiedere l’iscrizione all’Albo, le aziende interessate dovranno presentare la seguente documentazione in formato cartaceo:
1. Domanda d’iscrizione, da redigere utilizzando gli appositi moduli allegato A e allegato A/bis, corredata dell’allegato B con l’indicazione delle categorie merceologiche per le quali si richiede l’iscrizione. Le categorie merceologiche indicate dovranno essere compatibili con l’oggetto sociale e l’attività iniziata e regolarmente dichiarata alla CCIAA di appartenenza.
La domanda dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante e recare il timbro dell’impresa.
2. Visura camerale oppure fotocopia del certificato C.C.I.A.A.
3. Copia del documento d’identità in corso di validità del firmatario, titolare o legale rappresentante dell’impresa.

La modulistica è disponibile presso l’Ufficio Acquisti della Fondazione Idis-Città della Scienza o stampabile dal sito web della Fondazione : www.cittadellascienza.it.

L’impresa potrà corredare la richiesta d’iscrizione con ogni altra documentazione ritenuta utile a una sua migliore classificazione e valutazione.

Le domande dovranno pervenire, mediante raccomandata A/R, corriere o consegnate a mano, in busta chiusa recante esternamente l’indicazione del mittente e la dicitura “Richiesta di Iscrizione Albo Fornitori Fondazione Idis-Città della Scienza” – al seguente indirizzo:

Fondazione Idis- Città della Scienza
Via Coroglio, 57d – 80124 – Napoli
c/o Ufficio Acquisti

Si rammenta la responsabilità penale in cui s’incorre in caso di dichiarazioni false o mendaci.
La Fondazione si riserva di effettuare gli opportuni controlli rispetto alla dichiarazioni rese o di richiedere copia autentica dei certificati.

3. Formazione dell’Albo
Le richieste pervenute saranno esaminate dall’ufficio della Fondazione Idis a ciò preposto, al fine di verificare la completezza e l’idoneità della documentazione presentata, anche riguardo alla corrispondenza tra le attività esercitate dalle aziende, così come risultante dal camerale, e le categorie merceologiche per le quali sia richiesta l’iscrizione.

In caso di esito positivo, l’impresa richiedente sarà iscritta all’Albo.
L’Albo sarà disponibile sul sito web della Fondazione e, per ciascuna delle imprese iscritte, saranno indicate esclusivamente ragione sociale e sede legale.

Qualora la domanda sia accoglibile ma non completa, verrà richiesta la relativa integrazione, da produrre secondo modalità e tempi stabiliti; la mancata osservanza dei tempi o delle modalità di risposta, comporterà la non ammissibilità dell’istanza, senza ulteriore avviso.
In caso di non ammissibilità, all’impresa sarà data comunicazione entro 30 giorni dal ricevimento della domanda. In tal caso l’impresa potrà richiedere la restituzione della documentazione prodotta entro 30 giorni dalla data di comunicazione; oltre tale termine la Fondazione IDIS-Città della Scienza non risponderà della conservazione della documentazione ricevuta.

4. Tenuta dell’Albo
I soggetti iscritti possono essere invitati in qualunque momento a documentare la permanenza del possesso dei requisiti.

Le ditte già iscritte saranno tenute a presentare una nuova iscrizione nel caso in cui si verificassero fatti modificativi della struttura societaria di vertice (cambio titolare, soci o rappresentante legale), modifiche della partita IVA o della Ragione Sociale.

Per eventuali variazioni relative a indirizzi, recapiti, indicazione di filiali etc. le imprese iscritte all’Albo avranno l’obbligo di darne comunicazione a questo Ente non oltre 30 gg. dalla predetta variazione.

La Fondazione Idis valuterà costantemente il livello di affidabilità delle ditte e potrà dar luogo a provvedimenti di sospensione o cancellazione dall’Albo Fornitori, qualora si verificasse anche una sola delle seguenti eventualità:
- grave negligenza o malafede nella esecuzione della prestazione e/o fornitura;
- cessazione, a proprio insindacabile giudizio, dei requisiti, compresi i requisiti di qualità e affidabilità del fornitore stabiliti dalla Fondazione, per l’idoneità a svolgere il servizio o la fornitura richiesta;
- violazioni accertate da parte delle aziende delle norme a tutela del lavoro e della previdenza sociale;
- ripetuta mancata risposta ad invito a procedure, in assenza di adeguata motivazione scritta.
La sospensione potrà essere revocata qualora la Fondazione accerti che siano venute meno le cause che l’hanno determinata.

La cancellazione delle ditte dall’Albo Fornitori avverrà automaticamente in conseguenza di fallimento, liquidazione o cessione di attività nonché nei casi di mancata ottemperanza alla vigente normativa antimafia e nel caso in cui, a seguito di verifiche anche a campione, si accerti il venir meno dei requisiti già sussistenti in sede di iscrizione.

Nei suindicati casi, la Fondazione comunica l’avvio del procedimento di sospensione o cancellazione all’interessato, anche mediante posta elettronica, contenente sintetica motivazione. Eventuali controdeduzioni dovranno pervenire entro 15 giorni dal ricevimento della comunicazione. Decorso tale termine, in mancanza di controdeduzioni valide, la cancellazione diviene definitiva.
L’impresa nei cui confronti sia stato adottato un provvedimento di cancellazione non potrà richiedere una nuova iscrizione prima che siano trascorsi 12 mesi dalla cancellazione.
La Fondazione Idis si riserva il diritto insindacabile di accogliere o meno l’istanza di reinscrizione.

La cancellazione è disposta anche su domanda dell’impresa iscritta.
Privacy: i dati raccolti saranno trattati, ex art. 13 del D.lgs. n. 196/2003, esclusivamente nell’ambito della presente procedimento e nel rispetto della suddetta normativa. Gli interessati potranno esercitare i diritti di cui all’art. 7 del D.lgs. 196/2003.