Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Grandi connessioni: Dalla ricerca alla Scuola

27 maggio - 10:00/11:30

A cura di USR della Campania e Fondazione Idis – Città della Scienza

Un dialogo con i grandi protagonisti del mondo della Scuola e della Ricerca  incentrato sulle storie di successo e sulle nuove prospettive di sviluppo del dialogo sempre più intenso intrapreso dalla Scuola con i Centri di Ricerca e l’Università.

L’incontro si apre con un confronto tra i rappresentanti di alcuni dei principali Centri di Ricerca italiani, Fernando Ferroni , Presidente dell’INFN,  il dr. Enrico Cappellaro, Vicepresidente dell’INAF  e la dr.ssa Luisa Franzese,  Direttore Generale  dell’ USR Campania.
Seguono tre sessioni di lavoro dedicate a storie di successo:

I sessione: INAF
– Stefano Sandrelli, Responsabile della Didattica e Divulgazione dell’Ufficio Comunicazione dell’Istituto Nazionale di Astrofisica presso la sede di Milano dell’ Osservatorio Astronomico di Brera

L’astrofisica e il futuro dell’umanità
Come mostra la Storia, studiare le stelle con il naso all’insù ha avuto i suoi rischi: non si vede dove si mettono i piedi e si rischia di cadere. Eppure non cadere è ancora più pericoloso: l’astrofisico che oggi osserva il cosmo si chiede se Marte sia stato abitabile nel passato e se vi sia stata vita. Si chiede se vita vi sia in uno degli innumerevoli pianeti scoperti intorno ad altre stelle – diverse dal Sole. Si chiede che origine abbia avuto la vita che conosciamo e che origine abbia avuto l’Universo. E quale destino possa avere. E per rispondere e immaginare ha bisogno di dialogare con ingegneri, matematici, biologi, filosofi, artisti. Ha bisogno di nuova tecnologia e industrie: ha bisogno di un Paese che investe nella ricerca.
Essere astrofisici è pericoloso ma bellissimo: si rischia di realizzare il futuro e di migliorare il presente.

– Mattia Barbarossa, Liceo Pasquale Villari di Napoli, Altea Nemolato, Univesità degli Studi “Federico II”,  Dario Pisanti, Università degli Studi “Federico II”

TeamIndus, la compagnia spaziale indiana, che partecipa al contest Google lunar Xprize, il 28 dicembre invierà sulla Luna una sonda con a bordo il rilevatore di raggi cosmici ideato e costruito da Mattia, Altea e Dario, i tre studenti campani, vincitori della selezione Up2Moon, dedicata agli under 25, tra 3.000 candidature.

II sessione: INFN
Iaia Masullo,  Ricercatrice INFN Napoli

Progetto Radiolab

RADIOLAB è un progetto nazionale dell’Istituto Nazionale di FisicaNucleare (INFN) che coinvolge studenti delle scuole superiori in misure di radioattività ambientale. Il progetto nasce dalla percezione di una quasi totale mancanza di informazione sulla radioattività ambientale e soprattutto sul gas Radon e dall’esigenza di informare la popolazione nei modi rigorosi che sono propri degli ambiti scientifici, promuovendo la conoscenza del proprio ambiente e territorio.  Il coinvolgimento degli studenti avviene con sessioni di lavoro in laboratorio, con l’assemblaggio dei rivelatori, la loro collocazione nelle scuole e nelle abitazioni e di nuovo in laboratorio per la lettura dei dosimetri e l’elaborazione dei dati acquisiti.  Il progetto RadioLab intende abbattere la diffidenza con cui la società si accosta al termine “nucleare”, mettendo innanzitutto i giovani, destinatari del progetto, nelle condizioni di conoscere e di misurare quanto l’ambiente naturale in cui viviamo sia radioattivo.
 – Eduardo Buono studente univeritario – Ricercatori si Diventa

III sessione:  Cnr
Valerio Rossi Albertini Cnr-Istituto di Struttura della materia

Introduce e modera: Pietro Greco (da confermare) giornalista scientifico e scrittore, laureato in chimica, è socio fondatore della Fondazione IDIS-Città della Scienza di Napoli.
È membro del consiglio scientifico dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA).
È direttore della rivista Scienza&Società edito dal Centro Pristem dell’università Bocconi di Milano. È condirettore del web journal Scienzainrete edito dal Gruppo 2003.
Collabora dal 1987 con il quotidiano L’Unità, dal 1991 con il quindicinale Rocca, oltre che con numerose riviste e case editrici. Dal 2010 è nel comitato di redazione della rivista ARC. Ambiente, Rischio, Comunicazione diretta da Paolo Gasparini e Ugo Leone.
Dal 2003 è conduttore, insieme ad altri, del programma radiofonico Radio3Scienza, in onda quotidianamente sulla terza rete radiofonica della Rai. La trasmissione si occupa di scienza, ambiente e società.

 

Iniziativa cofinanziata dall’Unione Europea – POR CAMPANIA FESR 2014 – 2020

Dettagli

Data:
27 maggio
Ora:
10:00/11:30
Categoria Evento:

Organizzatore

Città della Scienza
Telefono:
+39 081.7352.222
Email:
contact@cittadellascienza.it
Sito web:
www.cittadellascienza.it

Luogo

Circolo Ufficiali dell’Esercito
Piazza del Plebiscito, 38/A,
Napoli, NAPOLI 80132 Italia
+ Google Maps