La seconda giornata di Futuro Remoto ha fatto registrare la partecipazione appassionata e curiosa di circa 60.000 napoletani, la seconda giornata di Futuro Remoto, il più longevo festival della scienza d’Italia, in corso in questi giorni nel cuore della città a Piazza del Plebiscito. Tra installazioni interattive, laboratori, incontri e dibattiti i visitatori hanno incontrato ricercatori e scienziati in un enorme laboratorio scientifico all’aperto, rinnovando la connessione tra scienza e società che è da sempre la mission di Futuro Remoto. Mission ampliata quest’anno anche dalla volontà di favorire la connessione tra mondo della ricerca e dell’impresa, che si è concretizzata con la prima edizione di un appuntamento interamente dedicato ai b2b, “Cooperazione 4.0” svoltosi oggi presso l’Istituto italiano per gli studi. Tre le grandi conferenze che hanno affascinato il pubblico il dibattito su scienza e fede che ha visto confrontarsi il biofisico tedesco e Direttore Generale del Deutsches Museum di Monaco di Baviera Wolfgang M. Heckl  con Mons. Sanchez de Toca, dell’arcidiocesi di Toledo, già Sotto-Segretario del Pontificio Consiglio della Cultura. La giornalista scientifica Silvia Bencivelli ha parlato del suo nuovo libro “Le mie amiche streghe”, un romanzo che ha per protagonista una giornalista scientifica alle prese con delle amiche difficili, con le quali si confronta e affronta con ironia e auto-ironia la difficile lotta a bufale, fake news e credenze irrazionali.

La giornata di domani si aprirà invece con la grande conferenza, alle 10.30 presso il Circolo Artistico Politecnico, organizzata nell’ambito del Sabato delle idee dalla Fondazione Sdn sul tema Biotestamento e libertà di scelta, che vedrà gli interventi del filosofo Geminello Preterossi, dell’Onorevole Raffaele Calabrò della Commissione Affari Sociali della Camera, moderata dal Direttore de Il Mattino Alessandro Barbano. Sempre in mattinata, alle 12.00, presso Circolo ufficiali della Marina Militare la conferenza con Francesca Ferlaino Atomi prossimi allo zero assoluto: l’hardware delle tecnologi quantistiche del futuro, moderata dalla giornalista Claudia di Giorgio. Alle 12.30 la sala Rari della Biblioteca Nazionale ospiterà la Grande Connessione di Andrea Cozzolino, Vicepresidente del Parlamento europeo sul tema Rifiuti preziosi: verso un’economia circolare e sostenibile.   Si proseguirà con l’ultima grande conferenza della giornata prevista alle 17.30 sempre al Circolo Artistico Politecnico con l’astronauta Walter Villadei, che affascinerà i partecipanti con un incontro sulle scoperte nell’universo e il viaggio dell’uomo nello spazio. Nei padiglioni in Piazza del Plebiscito invece ancora spazio ai laboratori ed alle attività interattive promosse dalle università, ricercatori, partner e centri di ricerca da tutta la Campania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Go top