La visita e gli spettacoli

Esterno Planetario - Città della ScienzaL’osservazione del cielo è una delle più antiche forme di indagine scientifica; dapprima a occhio nudo e poi, via via, con strumenti più raffinati, potenti e complessi, ha accompagnato la storia e l’evoluzione della conoscenza umana. Il planetario è una delle applicazioni più spettacolari per la descrizione del cielo e dei movimenti dei corpi celesti.
Il Planetario di Città della Scienza è una delle attrazioni più spettacolari e apprezzate del Science Centre. Collocato nell’area delle mostre permanenti, conta 64 posti a sedere ed è dotato di un sistema ottico e di uno digitale. Il planetario è un “simulatore di cielo”: tante luci proiettate sulla cupola riproducono fedelmente le costellazioni, quello che è visibile a occhio nudo e i moti della volta celeste. Il Planetario di Città della Scienza è stato rinnovato per combinare al meglio gli effetti delle nuove tecnologie offerte dal Digistar 3 e la riproduzione della volta celeste del proiettore ottico Zeiss, coniugando valore scientifico-didattico e spettacolarità.

Il Planetario di Città della Scienza presenta vari show, prenotabili, nella sua programmazione quotidiana:

Vita, morte e… miracoli delle stelle
prodotto da Fondazione Idis-Città della Scienza
durata circa 25 min.
Impareremo a ritrovare alcune delle costellazioni che popolano i nostri cieli e a orientarci con esse, proprio come gli antichi navigatori. Ma il titolo non inganna: sapremo di tutto e ancor di più sulle stelle: come nascono, come vivono e persino come muoiono in funzione della loro massa. Si parlerà dunque di supernovae, pulsar e buchi neri.

L’universo
prodotto da
durata circa 25 min.
Ripercorreremo la storia dell’osservazione del cielo. Come immaginavano l’Universo gli uomini nel passato? E come siamo giunti alle splendide immagini dell’astrofisica di oggi? Lo spettacolo ci conduce a visitare alcuni siti in cui i nostri antenati hanno eretto strutture gigantesche per l’osservazione e la previsione dei fenomeni astronomici, fino ad arrivare, ai giorni nostri, nei luoghi di osservazione della scienza moderna che scruta il cielo attraverso gli occhi dei grandi telescopi.

I segreti del Sole
prodotto da
durata circa 25 min.
Uno spettacolo avvincente ci porterà a vedere da vicino la nostra stella e a scoprire il suo ruolo fondamentale nella vita del sistema solare. Dall’interno, dove le forze nucleari agitano il nucleo, fino alla superficie e alle potenti espulsioni di materiale solare nello spazio circostante, ci renderemo conto dell’enorme potenza del Sole, del suo impatto sui pianeti e – soprattutto – sulla vita terrestre. Anche il Sole ha una sua evoluzione, e potremo vedere, indietro nel tempo, com’è nata la nostra stella, e, proiettandoci nel futuro, vedere cosa succederà, tra miliardi di anni, nelle fasi finali della sua “vita”.

Due piccoli pezzi di vetro
prodotto da
durata circa 25 min.
Con due giovani studenti parteciperemo a uno “star party” per conoscere lo strumento astronomico più importante subito dopo l’occhio umano: il telescopio. I nostri giovani amici ci parleranno del funzionamento, della storia del telescopio e delle incredibili scoperte di Galilei, Huygens, Newton, Hubble e di tutti gli studiosi che l’hanno utilizzato, spinti dal desiderio di svelare i misteri dell’Universo. Guardando attraverso il telescopio, i protagonisti condurranno il pubblico del planetario sulle lune galileiane di Giove, attraverso gli anelli di Saturno e ancora oltre, fino nel cuore della galassia.

SPETTACOLI LIVE REALIZZATI PER GLI EVENTI ASTRONOMICI
(non prenotabili)

Il Digistar è inoltre corredato di un’autonoma Unità di Produzione grazie alla quale si possono realizzare spettacoli multimediali altamente interattivi.
Senza muoversi dalla poltrona si può vedere il cielo a una certa ora in un determinato luogo, oppure grazie all’innovativo sistema digitale si può compiere un vero e proprio viaggio alla scoperta dei più affascinanti oggetti che popolano l’Universo. Il programma del Planetario è quindi differente nei diversi periodi dell’anno e i suoi spettacoli sono spesso rinnovati in occasione di mostre o eventi particolari.
Utilizzando un semplice linguaggio di programmazione, è possibile creare sempre nuove animazioni, proiettare filmati, inserire suoni e immagini a scelta, realizzando sofisticate simulazioni astronomiche e coinvolgenti atmosfere di grande effetto.
La grande novità per questo tipo di proiezioni prerender consiste nella possibilità di programmare uno show altamente interattivo, coinvolgendo il pubblico nella narrazione multimediale della tematica scelta. È possibile quindi adattare il linguaggio in base al tipo pubblico, coinvolgendo studiosi, studenti, cittadini e docenti delle scuole in base alla loro personale preparazione e curiosità.

Ecco qui di seguito i contenuti degli spettacoli live realizzati negli ultimi anni:

Il cielo della preistoria live show
durata circa 25 min.
Lo spettacolo si apre con un video suggestivo che vede un branco di mammut vagare nella neve. Così enormi e così … estinti! Ma cosa o chi ha causato la loro sparizione? Come e perché è avvenuta l’ultima Era Glaciale? Le cause dei cicli di avanzamento e scioglimento dei ghiacci sono ancora oggetto di studio, ma hanno sicuramente un ruolo chiave alcuni eventi astronomici. Ma la responsabilità dell’innescarsi del meccanismo che porta alle glaciazioni è interamente da imputare ai cicli astronomici? Oppure potrebbe dipende da insolite attività solari e vulcaniche? Non resta che scoprirlo all’interno del Planetario!

La stella di Betlemme live show
durata circa 25 min.
Attraverso lo studio di documentazione storica, si ricostruisce, insieme ai visitatori, un evento astronomico del passato: stiamo parlando del passaggio della cometa, simbolo del Natale. Ma si sarà trattato proprio di una vera cometa o di uno sciame meteoritico, dell’esplosione di una supernova o piuttosto di un particolare allineamento di pianeti? Per conoscere la storia della “stella” che ha guidato i Re Magi a Betlemme, il pubblico assiste a una coinvolgente narrazione multimediale dove, come veri e propri investigatori ed analizza una ricostruzione fedele del cielo di allora, resa oggi possibile grazie ai software Digistar.

L’amore tra le stelle - live show
durata circa 25 min.
Per festeggiare un romantico San Valentino tra le stelle del Planetario di Città della Scienza è stato creato uno spettacolo “astro teatrale” per raccontare leggende e tradizioni delle diverse civiltà nel mondo, che hanno come protagonisti dei, semidei, ninfe ed eroi legati da amori e passioni. Attraverso i miti, gli antichi spiegavano, infatti, la maggior parte dei fenomeni astronomici e naturali. Apparivano così, nel cielo, eroi e dei, che in un modo o nell’altro accompagnavano la quotidianità dell’uomo antico.

Fratello Sole & Sorella Luna - live show
durata circa 25 min.
Lo show “Terra-Sole” invita il pubblico a rispondere a interrogativi quali: perché d’estate il giorno dura di più? Perché ci sono differenti stagioni in un anno? Come mai nello stesso momento in certe regioni della Terra è estate e in altre inverno? Che ora è al polo nord e soprattutto, come si alternano le stagioni e la durata del giorno e della notte nelle regioni polari? In inverno il sole è più vicino o più lontano alla terra? Lo spettacolo inizia al tramonto, pian piano vediamo apparire le prime stelle e con esse l’animazione dell’equatore celeste e dell’eclittica, cioè del cammino apparente che il sole traccia durante l’anno.