Oltre 100.000 visitatori nella seconda giornata di Futuro Remoto 2016

VISUAL_FUTUROREMOTO_2016_larghezza_708_px

Oggi, sabato 8 ottobre, seconda giornata di Futuro Remoto 2016 dedicata al Costruire, ha preso il via il Big Hack il più importante evento nel campo della open innovation nazionale, curato dalla Maker Faire di Roma. In una grande tensostruttura nella bellissima e pulsante Piazza del Plebiscito, 300 innovatori e sviluppatori hanno iniziato la loro maratona di 24h per trovare soluzioni intelligenti alle sfide tecnologiche lanciate da grandi aziende nazionali in quest’evento voluto dall’Assessorato all’Innovazione, Startup e Internazionalizzazione della Regione Campania. Il prossimo anno, ha annunciato l’Assessore Regionale Valeria Fascione, “il Big Hack tornerà a Napoli e sarà un evento europeo”.
In una giornata baciata dal sole, sono continuate le Grandi Conferenze di Futuro Remoto; tra queste va evidenziata l’interessantisima conferenza del Consigliere per la Scienza e la Tecnologia del Segretario di Stato del Governo USA, Vaughan C. Turekian sul tema “L’educazione scientifica come sforzo globale”, introdotta dal Prof. Luigi Nicolais.
Altro evento di grande interesse è stata la conferenza tenuta da Dario Bressanini e da Franco Di Mare che ha tentato di rispondere alla domanda “Ciò che mangiamo è (ormai) contronatura?” affrontando uno dei temi cruciali del nostro tempo in merito alla manipolazione della natura e alle trasformazioni dell’agricoltura, per capire cosa troveremo sulla tavola del futuro.
Non meno interessante l’incontro su “La nascita imperfetta delle cose: le nuove sfide della fisica contemporanea” a cura di Guido Tonelli e moderato dal giornalista Luca Frajoli.

La sezione Incontri si è aperta con la presentazione del libro “Università 4d. La quarta dimensione degli atenei nel XXI secolo” di Lucio d’Alessandro, Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa. Insieme all’autore, ne hanno parlato Valeria Fascione (Assessore all’Innovazione, Startup e Internazionalizzazione – Regione Campania), Vincenzo Lipardi (Consigliere Delegato di Fondazione Idis – Città della Scienza) e Luigi Nicolais (Università degli Studi di Napoli Federico II).

Multiculturalismo politico, tema prioritario nell’agenda internazionale per una società aperta e plurale, è stato il tema dell’incontro di tenutosi con Antimo Cesaro (Sottosegretario di Stato – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo), Marco Musella (Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche – Università degli Studi di Napoli Federico II) e Sebastiano Maffettone Consigliere del Presidente della Regione Campania De Luca.

Una giornata ricca di eventi che ha visto un flusso imponente di visitatori che hanno portato ad oltre 100.000 il numero finale di persone che hanno visitato Futuro Remoto, con file lunghissime ma ordinate ai vari Dome e ai vari eventi. Particolarmente apprezzata è stata la “reazione a Catena” avviata da Chiara Marciani, Assessore alla Formazione e Pari opportunità della Regione Campania e da Luisa Franzese Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale.

Tra i grandi appuntamenti di domani, domenica 9 ottobre, ricordiamo la conclusione e la premiazione del Big Hack, con i premi messi in palio da Regione Campania, Regione Lazio, Eni e IBM per i team vincitori delle Challenge da loro promosse all’interno dell’hackathon.
Tra le grandi conferenze della giornata, ricordiamo che presso la Sala Comencini del Circolo Artistico Politecnico ci saranno gli incontri “Scienza e letteratura” con Bruno Arpaia (ore 11.30) e “Anatomia della bufala” con Silvia Bencivelli (ore 15.30).

Continuano anche gli appuntamenti al cinema di Futuro Remoto, domani in programmazione “Agorà” di Alejandro Amenabar, alle 16.00 al Cinema Metropolitan. In serata alle 21.00 sul palco a piazza del Plebiscito lo spettacolo, esito del laboratorio svoltosi nel cortile di Palazzo Reale, Soundpainting, un’improvvisazione di gruppo dai sorprendenti esiti musicali a cura di Marika Lombardi, Conservatorio di Chantilly, Parigi.

Vai al sito Web di Futuro Remoto.

Oltre 100.000 visitatori nella seconda giornata di Futuro Remoto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone