Science Centre

VIENI A DICEMBRE A CITTA’ DELLA SCIENZA CON IL MINIBUS

Il servizio sarà attivo:
domenica 7 e lunedì 8 dicembre
sabato 20 e domenica 21 dicembre
Frequenza: 30′

Prima corsa

  • da Piazzale Tecchio: ore 9.45

Ultima corsa

  • da Piazzale Tecchio: ore 18.00
  • da Città della Scienza: ore 18.45

I science centre, molto diffusi in Europa (dove la sola rete ECSITE ne raccoglie circa 450) e nel mondo, sono luoghi di visita, educazione scientifica, turismo culturale, la cui filosofia espositiva è basata sull’interattività e la sperimentazione diretta dei fenomeni naturali e delle tecnologie.

gnam-mare
mostra-cina
orizzonte-mare
rewind-box

Il Science Centre di Città della Scienza, il primo museo scientifico interattivo italiano, attraeva nelle sue aree espositive circa 350.000 visitatori l’anno, prima dell’incendio doloso che, il 4 marzo 2013, ne ha distrutto gran parte, suscitando commozione e solidarietà in tutto il mondo.

Il Science Centre di Città della Scienza rimane sempre un importante strumento di educazione e diffusione della cultura scientifica attraverso mostre, incontri con scienziati, campagne e attività di promozione della scienza e della tecnologia, progetti di collegamento tra scienza e società a livello nazionale, europeo, internazionale.

Dopo le manifestazioni Smart Education & Technology Days / 3 giorni per la scuola e SIEE-Sino Italian Exchange Event, Città della Scienza, con Futuro Remoto, ha riaperto al pubblico le sue aree espositive: una particolare attenzione è dedicata al mondo della scuola, così importante per il rilancio del nostro Paese. Di grande importanza per noi, infatti, sono l’innovazione della didattica scientifica e l’utilizzo consapevole delle nuove tecnologie nella scuola. Strumento operativo di tale attività sono le nostre aule e i nostri laboratori: tutti luoghi di sperimentazione di quella smart education, che contribuisce a costruire la nuova scuola pubblica.

Città della Scienza, insomma, continua ad essere il luogo ideale per le scolaresche e per i docenti, per una didattica viva e per costruire insieme la scuola del futuro.

Senza titolo-1