Visita Essere 4.0 Expo, la nuova mostra sull’industria del futuro, aperta fino al 12 gennaio #FRExtra

Una passeggiata nel bosco per immergersi nel mondo dell’industria 4.0, dove la produzione del futuro diventa una realtà a portata di mano. Non è una contraddizione in termini, ma lo spirito di Essere 4.0 Expo, la mostra collettiva, parte del programma di Futuro Remoto Extra, visitabile fino al 12 gennaio. Frutto di un percorso di progettazione partecipata che ha coinvolto, in 6 mesi di lavoro, oltre 15 istituti di ricerca e 80 ricercatrici e ricercatori, l’installazione punta ad approfondire come l’industria 4.0 possa essere fatta di tecnologie “intorno” agli esseri umani, e non in loro sostituzione. A partire dalla definizione lanciata in Germania all’inizio degli anni 2000, che prefigurava un nuovo modo di produrre fondato sulla integrazione di tecnologie tradizionali e digitali, utilizzo di Internet, robotica e intelligenza artificiale, Essere 4.0 Expo è una passeggiata interattiva tra le più recenti applicazioni dell’industria 4.0 dove è possibile avvicinarsi ai concetti chiave della quarta rivoluzione industriale, per vedere da vicino come lavoreremo e produrremo, fianco a fianco con i robot,  in un futuro non troppo lontano. Una narrazione suggestiva che si articola in cinque gradi sezioni: Collaborazione, Integrazione, Efficienza, Corpo e Memoria. Un percorso imperdibile per capire di più sul presente e dare una sbirciata al futuro!

Modalità di fruizione
SCUOLE: il modulo di visita di Essere 4.0 è prenotabile fino al 12 gennaio e ha una durata di 75 minuti. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi al Contact Center di Città della Scienza.

VISITATORI PRIVATI: l’accesso alla mostra è gratuito ma solo su visita guidata (anch’essa gratuita). Le visite guidate (meeting points) hanno la durata di 45 minuti. Gli orari dei meeting points sono comunicati nei programmi giornalieri, affissi sulle paline informative e pubblicati sul web.

Per qualsiasi richiesta specifica rivolgersi alla biglietteria o al personale di sala identificabile dalla divisa rossa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone