Scienza e Politica: le proposte dei candidati alle elezioni Politiche

On. Gennaro Migliore (Sinistra Ecologia e Libertà)

 

On. Marcello Di Caterina (Popolo della Libertà)

A Città della Scienza una iniziativa su scienza e politica in vista delle elezioni del 24 e 25 febbraio

Città della Scienza, sulla scorta di quanto già stanno facendo alcuni media, ha avviato una sua campagna di inchiesta e sensibilizzazione in vista delle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio. È stata allestita all’interno del Science Centre una piccola mostra con le proposte delle principali compagini politiche in lizza sui temi in questione e sono stati invitati partiti e candidati a rispondere ad alcune domande precise su Scienza, Ricerca e Innovazione con speciale riferimento, ovviamente, al contesto di Napoli e del Mezzogiorno. Oggi  tutti – comunità scientifica e decisori politico-istituzionali – sono, apparentemente, d’accordo sull’importanza decisiva della scienza, della ricerca e dell’educazione scientifica come fattori strategici per uscire dal declino e dalla crisi economico-sociale. Negli ultimi anni, però, non si è andati molto oltre le mere dichiarazioni di principio e, anzi, l’Italia ha perso peso e rilevanza nelle nuove sfide della ricerca e dell’innovazione in termini di investimenti e riforme strutturali. Alla vigilia di un appuntamento elettorale che potrebbe essere decisivo per le sorti del Paese, del suo ruolo in Europa e del suo posizionamento nel più ampio contesto globale, Città della Scienza vuole provare a capire, e far capire, quali idee e quali impegni concreti le diverse forze politiche intendono realizzare su questo terreno, così a lungo trascurato; sensibilizzando, inoltre, i propri visitatori sulla importanza di questi temi.

PDL

PD

M5S

AGENDA MONTI

RIVOLUZIONE CIVILE